11 milioni di dollari di Bitcoin dell’epoca di Satoshi appena mosso

Il valore di 11,4 milioni di dollari di Bitcoin del 2010 si è appena trasferito. Perché?

  • 1.000 Bitcoin si è appena trasferito per la prima volta dal 2010.
  • Il Bitcoin – che vale oltre 11 milioni di dollari – sarebbe stato estratto quando Satoshi Nakamoto era ancora attivo nella comunità dei crittografi.
  • Non è chiaro chi sia il proprietario del Bitcoin o perché sia stato spostato.

Qualcuno ha spostato un Bitcoin del valore di oltre 11 milioni di dollari che è rimasto fermo nei portafogli da quando è stato estratto nel 2010. I 1.000 Bitcoin Evolution del valore di 11.425.000 dollari sono stati spostati a un indirizzo. Il trasferimento è stato segnalato da Kirill K, un trader professionista di crittovalute, su LinkedIn.

Il Bitcoin è stato estratto nel settembre 2010, quando il Bitcoin aveva meno di due anni e valeva meno di 10 centesimi per moneta. A quei tempi, la criptovaluta era praticamente inedita e molto economica da estrarre – tutto il Bitcoin spostato oggi valeva meno di 100 dollari nel 2010.

Il misterioso detentore delle monete „dell’era Satoshi“ realizzerebbe un profitto folle come una lotteria se vendesse le monete oggi.

Il Bitcoin dell'“era Satoshi“ si riferisce alle monete coniate

Il Bitcoin dell'“era Satoshi“ si riferisce alle monete coniate quando il creatore pseudonimo di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, era ancora in comunicazione con il mondo dei crittografi. Nessuno ha più avuto notizie di Nakamoto dal 2010 e la sua identità è ancora un completo mistero. Alcuni credono – forse falsamente – che chiunque abbia spostato le monete debba aver fatto parte della cerchia ristretta di Nakamoto.

Ma perché qualcuno dovrebbe spostare questo Bitcoin adesso? Il responsabile della strategia di quant presso la società di crittografia Ikigai Asset Management, Hans Hauge, ha scritto su LinkedIn che „i vecchi minatori devono stare attenti a come si muovono per non spaventare il mercato“.

Ma ha aggiunto che 11 milioni di dollari non „muovono molto l’ago in entrambe le direzioni“ quando miliardi di Bitcoin si muovono ogni giorno intorno ai portafogli.